E’ arrivato TruCam, il nuovo super autovelox

10 07 2007Polizia controlli velocità multanova autovelox telelaser Ph.FotoLive Ettore Ranzani

E’ partita la sperimentazione – per ora nel Lazio (sulla Pontina), in Sardegna (lungo la Statale 131 nel tratto di Oristano, all’altezza di Santa Cristina di Paulilatino) e a Bari – del telelaser TruCam, l’ultima evoluzione dell’autovelox, in grado di rilevare non soltanto la velocità, monitorando anche i divieti di sorpasso, ma anche di registrare in video eventuali infrazioni come guida al telefono e senza l’uso delle cinture di sicurezza, filmando quel che accade all’interno dell’abitacolo del mezzo.

Infatti, questo super autovelox, in grado di rilevare la velocità fino a 320km/h, ha una telecamera capace di riprendere i mezzi in avvicinamento fino a 1.200 metri di distanza, sia di giorno sia di notte; a fronte di detta capacità di rilevamento a lunga distanza si potrà procedere al fermo immediato del veicolo e alla contestazione delle infrazioni.

Per il peso ridotto (1,5 kg), il telelaser può essere montato su una postazione fissa così come può essere utilizzato anche da un operatore di polizia.

La notizia è stata resa cognita da www.corrieredellasera.it.

Una vera rivoluzione nel sistema di controllo delle strade che renderà, di fatto, più impegnativo, ricorrere dinanzi al prefetto o al giudice di pace territorialmente competente (della località dove è stata rilevata l’infrazione) per ottenere l’annullamento della multa irrogata; sulla Pontina questo apparecchio ha già fatto le sue prime vittime, rilevando, in poche ore, oltre trecento infrazioni per mancato rispetto del limite di velocità in quel tratto previsto di 90 km orari.

Ciò precisato, sarebbe auspicabile che il nuovo e sofisticato telelaser della Polstrada possa costituire effettivamente un deterrente contro i comportamenti errati, causa di incidenti stradali, visto che in Italia siamo ai primi posti per incidenti, anche mortali, dovuti a guida distratta, eccesso di velocità e mancato rispetto della distanza di sicurezza.

L’Istat, nel rendere disponibili i dati definitivi sugli incidenti stradali, ha rilevato che nel 2015 si sono verificati in Italia 174.539 incidenti stradali con lesioni a persone, che hanno provocato 3.428 vittime (morti entro il 30° giorno) e 246.920 feriti. Per la prima volta dal 2001 sono aumentate le vittime della strada (+1,4% sull’anno precedente).

E allora, ben arrivato TruCam, se potrà servire a rendere la vita più dura agli automobilisti indisciplinati.

Condividi sui socials:Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *